Albiñana Films Comunicazione Barcelona Barcelona

Albiñana Films :: Noticias

13/12/2019

Charreta con Toni Segarra

"Se avessi la tua età, ascolterei di più le persone che iniziano le loro frasi dicendo: Se avessi la tua età."

Toni Segarra è uno dei migliori creativi del 20 ° secolo.

Nonostante abbia studiato Filologia come scrittore, ha scoperto che la sua vera vocazione era la pubblicità. Creatore di affermazioni noto anche come "Ti piace guidare?" Di BMW e "Benvenuti nella repubblica indipendente di casa tua" di IKEA, ha iniziato la sua carriera con 25 anni.

È la S di * S, C, P, F, un'agenzia con grande esperienza, e oggi l'abbiamo qui con e per noi:

 

Iniziamo!

Ciao, sono la nonna Remedios, la nuova community manager di Albiñana. Una nonna sposata con la cucina e il macramè, ma amante dei social network. Piacere di conoscerti, mettiti al lavoro!

Il diavolo sa più dai vecchi che dal diavolo

  1. Quale metodologia segui durante i tuoi processi di creazione? Quali sono i passaggi?

Pensare. E condividi quei pensieri con persone di talento che coltivano ciò che pensano. Potrei provare a provare la spiegazione di un metodo più dettagliato o strutturato, ma alla fine si riassume in quello. Non c'è molto altro.

  1. Qualche trucco per terminare il blocco creativo? Stiamo preparando un'azione molto speciale e di supporto per trovare il rimedio in questo momento. Sai cosa dicono, grandi mali, grandi rimedi. Se segui i nostri social network riceverai presto notizie!

Lavorare come una squadra, con persone di talento, per avere un talento molto più grande del tuo, e averli abbastanza vicini che quando appare il blocco puoi chiedere aiuto.

  1. Penso che siamo circondati dal talento, ma come identificarlo?

Lo credo anch'io. E non conosco nessuna ricetta. Avvicinarsi alla gente, parlare con lei, vivere con lei. In questo, come in tante altre cose, c'è qualcosa di misterioso, un pulpito, un'intuizione, un sentimento, che funziona molto meglio di qualsiasi metodologia o analisi razionale.

  1. In numerose interviste si sottolinea l'importanza dell'intuizione. Pensi che possa essere appreso?

Penso che possa svilupparsi. Credo che l'esperienza, e fondamentalmente l'accumulo di errori, porti a lungo termine a un maggior valore e una maggiore efficacia delle intuizioni. L'intuizione nasce dall'esperienza, ne sono quasi certo. Ciò che sarebbe molto utile sarebbe dargli coraggio, smettere di pensarlo come uno strumento magico, perché non lo è. È praticamente impossibile non usare l'intuizione per prendere decisioni. Se usassimo sempre la ragione e l'analisi non avremmo tempo per nulla. E oggi abbiamo meno tempo.

  1. Ai miei tempi non era così ... Ma attualmente viviamo nell'era dell'immediatezza. Le cose sono ricercate "per ieri". Pensi che al lavoro sia rapidamente compatibile con l'eccellenza?

È molto più difficile raggiungere l'eccellenza senza tempo. È quasi impossibile dirlo. Ma è vero che viviamo in un'era che richiede reazioni rapide e sfruttando le opportunità che scadono a tutta velocità. La cosa seria è che questa crisi di tempo disponibile coincide con la mancanza di denaro e l'oppressione e la mancanza di libertà di talento. Tempo, denaro e talento sono le tre gambe che sostengono l'eccellenza. Se uno di questi fallisce, gli altri due devono essere aumentati. Se tutto fallisce, è un disastro.

  1. Io, che ho consumato tutti i tipi di pubblicità per molti anni, mi rendo conto della grande influenza che ha sulla cultura e l'istruzione popolare. Come dicevano ai miei tempi; un grande potere, porta una grande responsabilità. Pensi che nel settore ne siano consapevoli?

Penso che manchi la consapevolezza dei consumatori, sebbene stia crescendo. E anche dei marchi e delle organizzazioni che li supportano. Il consumo è un atto politico, i marchi non possono sottrarsi a tale responsabilità e nemmeno i consumatori. Il mondo si modella ogni giorno in base a ciò che acquistiamo. Stiamo migliorando molto, ma manca ancora. E, naturalmente, noi come autori abbiamo una responsabilità immensa, ma siamo gli unici a ricordare costantemente il nostro ruolo.

  1. Ho letto che molti professionisti parlano di un marchio così personale. Ti consideri un marchio? Come ti definiresti tale? Se fossi, sarebbe come un buon piatto di lenticchie.

Parliamo molto leggermente dei marchi. Tutti vogliono esserlo, letteralmente. Le persone più o meno famose non sono necessariamente marchi, quasi mai lo sono. Sono persone che per qualche ragione hanno chiamato un pubblico che li segue ed è interessato a ciò che dicono o fanno. Sono più canali e creatori di contenuti che marchi. Non so se sono un marchio, non credo. Né sono molto famoso, al di fuori dello stretto cerchio della pubblicità. Non credo valga la pena definire così poco.

 

casuale

  1. Hai qualche rituale e / o mania che dovresti fare ogni volta che crei una campagna di comunicazione?

Stare insieme con brave persone.

  1. Cosa pensi che io, nonna, sia la nuova community manager di Albiñana?

Ha perfettamente senso. È urgentemente necessario recuperare la saggezza dell'esperienza. Ci stiamo vivendo, letteralmente.

  1. "Se avessi la tua età" ... è un'espressione che è sulle labbra delle nonne quando parliamo con i giovani. Come finiresti questa frase?

Se avessi la tua età, ascolterei di più le persone che iniziano le loro frasi dicendo: "Se avessi la tua età".

  1. Spesso fai un parallelo tra poesia e pubblicità. Se la pubblicità fa parte della poesia, allora la poesia fa parte della pubblicità?

Spesso, esagerando molto, affermo che tutto è pubblicità. C'è sempre un obiettivo di vendita (comprendere la vendita in senso lato: convincere, spiegare, sedurre, ingannare, sfruttare ...) in ciò che facciamo. Anche nella poesia. D'altra parte, sì, la poesia ci circonda. Devi solo sapere come vederlo.

  1. Ora, un gioco veloce che mia nipote mi ha insegnato a conoscerci meglio: cosa preferisci? Anche se lo chiamo questo o quello. Proporrò due opzioni e dovrai sceglierne una:
  • Leggi / Scrivi
  • Stupisci / lasciati impressionare.
  • Sii colpito
  • Fast food / Un buon stufato di nonna.
  • Cotto.
  • La parola / L'immagine.
  • Nei social network sei ... sporadico / molto attivo.

 

  1. Facciamo quest'ultima domanda a tutti i nostri ospiti, senza eccezioni. Sebbene più di una domanda per te sia una specie di chalench; come direbbero i giovani oggi. Ti suggerisco di porre una domanda o una sfida per il prossimo ospite, anche se non sai chi sia. Vogliamo creare una costellazione di persone. Non ti tagliare!

La frittata di patate: con cipolla o senza cipolla?

 

Grazie mille per aver condiviso questo poco tempo con noi Toni !!

Vi saluto, ma prima vi dirò 3 cose che ho imparato da questo discorso con Toni. Numero uno: condividere è vivere; Che è stato detto in un annuncio o no? Numero due: circondati di persone 10 per essere un 10. E numero: non abusare delle crocchette.

Alla prossima! (A Dio piacendo).